Villa Piovene, Porto, Godi

Località: Lago di Vicenza, Lonedo, via Andrea Palladio

Assai controversa è l’attribuzione di questa fabbrica, ritenuta da alcuni palladiana anche per l’estrema vicinanza alla prima villa da lui progettata, Godi, Porto, Piovene, Valmarana, Malinverni; il pronao esastilo ionico data al 1587, e le ali laterali sono caratterizzate da un’estrema semplicità.

Particolarmente felice l’ambientazione, esaltata dalla scenografica scalinata a ritmo assai lento che dal ricco portale inferiore giunge alla grandiosa gradinata a tenaglia del pronao, il tutto come le barchesse laterali con portici dorici slanciati, opera del 1740 di Francesco Muttoni, mentre le numerose statue sono di Orazio Marinali.

Tommaso Piovene ne fu il primo committente, mentre il conte architetto Antonio Piovene, proprietario ottocentesco, ne sistemò il parco romantico. L’oratorio di San Girolamo risale al 1496.