Prospettive di crescita del pil che si preannunciano tra il 3 e il 5 per cento, incentivi fiscali che vanno dalla totale esenzione per gli utili reinvestiti ai dazi zero e soprattutto impegno sulle riforme, per rendere più snella la burocrazia, più trasparenti i processi amministrativi, facilitare gli investimenti esteri. Uno dopo l’altro gli esponenti…